Dopo l'uscita del libro "Saperebere" il testo del sito è coperto da diritti d'autore.
Per acquistare il libro contattare la Graphot allo 011 2386281 o a questo link.

Chiudi

Amari K

Kambusa One l'amaricante

kambusa70Altro prodotto storico di gran successo negli anni 70, con bellissime ed efficaci pubblicità con uno slogan di sicuro impatto: “L’ancora di salvezza dopo ogni pasto”.
Assieme all’amaro venivano commercializzate delle pipette-bicchiere, a rinforzare l’immagine marinara del prodotto che oggi sono oggetto di collezionismo come le mignon.
La pubblicità di Carosello vedeva un cameriere uscire dal mare con in mano il vassoio con le pipette riempite di liquore, con in sottofondo una musichetta accattivante.
Il prodotto era di casa Bonomelli, mentre oggi dovrebbe essere in produzione sotto l’ala Buton, la stessa del Montenegro e del Rosso Antico. Viste le scarse vendite a più riprese si era diffusa la notizia di una sua cancellazione. Nonostante questo il prodotto continua ad essere presente sugli scaffali di molti liquoristi e bar.
Sempre di casa Bonomelli, era l’Elisir Camomilla, un infuso di camomilla con proprietà calmanti, ormai non più prodotto e presente solo su siti di collezionismo.

Karma Luppolo amaro

Amaro originale prodotto su idea del micro birrificio Karma, una piccola ed interessante realtà campana, fondata da Mario Cipriano ed il liquorificio Petrone, noto per alcune proposte recensite nel capitolo liquori.
L’amaro si basa su un aromatico blend di luppoli americani, tedeschi e belgi posti in infusione per donare la loro inconfondibile fragranza, che però non sfocia mai in un erbaceo poco elegante. I luppoli donano un profumo intenso ed aromatico che rappresenta un nuovo modo di interpretare l’amaro, che non mancherà di appassionare i birrofili amanti delle Pils. Il processo produttivo segue quello classico, con un’infusione di un mese dei luppoli, che successivamente vengono filtrati e decantati.
L’infuso viene poi miscelato ad acqua purissima del monte Matese, il vero segreto per fare ottima birra. Il profilo organolettico del liquore è completato da una miscele d’erbe segrete, dolcificate da zucchero di canna tropicale.Il liquore segue poi un affinamento di un mese in bottiglia per amalgamare al meglio i suoi componenti. Se ne consiglia il consumo liscio, con ghiaccio, ma anche miscelato alla birra stessa, seguendo un costume francese che vede l’aggiunta di un bitter (Amer Picon Bier) alla spina bionda.

Ketter 1789

ketter amaroQuesto amaro è prodotto come il precedente da un importante realtà operante nel settore delle micro birrifici il Progetto 1789 (progetto1789.it) che da anni produce e distribuisce ottime birre in Italia.
Il nome e la data dell’amaro Ketter 1789 non si riferisce all’anno della ricetta ma al nome del progetto che vuole ricordare la nascita del primo birrificio italiano a Nizza Marittima (per distinguerla da Nizza Monferrato) ad opera del sig Ketter.
Nizza Marittima era ancora facente parte del Regno Sabaudo e pertanto italiana, prima della sua cessione definitiva alla Francia nel 1860.
L’azienda produttrice, forte della sua presenza nel comparto birre su molti locali, ha deciso di allargare la proposta  distributiva con questo prodotto, un liquore al chinotto ed un vermouth affidandosi, per la produzione ad un ottimo terzista.
Il marchio di fabbrica di questo amaro è la presenza dell’orzo maltato, e non poteva essere altrimenti, che viene infuso insieme alle erbe officinali, provenienti nella totalità dalle montagne piemontesi.
Il risultato è piacevole ed in linea con i gusti di un prodotto moderno, ideale per un fine pasto o come prodotto da meditazione.
La modernità della proposta viene anche sottolineata dal pack decisamente originale per un amaro con scritte serigrafate e bottiglia sinuosa.