Dopo l'uscita del libro "Saperebere" il testo del sito è coperto da diritti d'autore.
Per acquistare il libro contattare la Graphot allo 011 2386281 o a questo link.

Chiudi

Old Fashioned

Un grande classico inventato nel 1900 non in un bar, ma in un salotto del Kentucky.
Il drink nasce per stemperare il gusto del whiskey di contrabbando, di dubbia qualità, chiamato emblematicamente “anestetico per palati”, con soda e zucchero. L’angostura dona una fine speziatura e la tendenza amara che contraddistingue il drink ed aiuta a sopperire ai limiti di gusto del whiskey di allora. Un’ altra versione dei fatti attesta che il drink fu creato da una collaborazione nata dal Colonnello James E. Pepper, un distillatore di bourbon del Kentucky, ed il barman del Pendennis Club di Louisville. Lo scopo era lo stesso, smorzare i toni del whiskey.
Una curiosità sul drink : il grande Cole Porter gli dedicò una canzone con una strofa che suona così :” Fammi un altro Old Fashioned per favore”. Il drink divenne così famoso che anche il bicchiere, una sorta di tumbler basso massiccio che lo conteneva, venne successivamente chiamato con lo stesso nome del cocktail.
Il drink originariamente era decisamente più secco, infatti la dose di zucchero era pari ad una punta di cucchiaino e, a richiesta del cliente si potevano aggiungere gocce di assenzio o di orange curacao, per rendere maggiormente complesso il drink e bilanciare le note amare del bitter. Le trascrizioni successive della IBA hanno però cancellato questi ingredienti, lasciando questo compito alla decorazione, una dolce ciliegia la maraschino…

Non perderti gli aggiornamenti

Iscriviti alla newsletter